Giorno G46 : Una finestra per chi non può uscire … oggi su … una FACCIATA COLORATA e la STORIA di FIDO (foto scattata ad ANNECY, Francia) 💕

24 aprile 2020

Oggi … c’è un CANE … ad aspettarci alla finestra …

Ma non è un cane qualunque … e qui comincia la sua STORIA …

Nel 1941 a Luco di Mugello, il signor Carlo … un uomo sulla quarantina … trova in un fosso un CUCCIOLO di cane ferito e abbandonato che decide di portare con sè ed accudire in seguito.

Il cane viene chiamato FIDO … e crescendo si affeziona al suo padrone … tanto da accompagnarlo alla fermata della corriera … che l’uomo prende OGNI giorno per andare a lavorare alla fornace.

Un giorno del 1943 a Borgo San Lorenzo, in piena seconda guerra mondiale, avviene un violento BOMBARDAMENTO aereo … e viene colpita la fornace … in cui muoiono diversi operai … tra cui il Signor Carlo.

Il CANE Fido … da quello stesso giorno … continua ad aspettarlo come sempre alla fermata … ma il padrone non c’è … non torna …

Il FEDELE animale ripete il percorso ogni giorno … per ben QUATTORDICI anni … e la gente del posto comincia a notarlo … e ad affezionarsi …

Il sindaco di Borgo San Lorenzo … nel 1957 … decide di conferirgli la MEDAGLIA d’oro … in presenza di molta gente …

Il caso non passa inosservato agli occhi dei media … e molti GIORNALI decidono di dare spazio a questa storia straordinaria …

A Fido viene fatto persino un MONUMENTO … prima in terracotta … e più tardi … in bronzo …

Nel 1958, il cane … muore … e la notizia viene riportata perfino nella storica rivista La Domenica del corriere …

Episodi analoghi sono accaduti in Giappone e in Polonia, dove sono stati eretti monumenti per celebrare la fedeltà, rispettivamente, dei cani Hachikō e Dżok.

Vi offro oggi … questa bella storia … dedicata a tutti i nostri amici a quattro zampe … e, come è scritto sulla base del monumento, … a FIDO, esempio di FEDELTÀ …

Laisser un commentaire